Storia

Sunrise Africa è una micro ONG che nasce nel Febbraio del 2007 dopo l’esperienza di Maria José Soto Cebollero come volontaria in un orfanotrofio situato nel Tutu, regione di Akwapim, Ghana. Maria José lavorò come volontaria durante vari mesi nel suddetto orfanotrofio dovendosi confrontare con la sconfortante scarsità di mezzi economici e l’impossibilità dell’orfanotrofio di pagare non solo l’alimentazione basica, ma anche qualsiasi altra necessità primaria dei bambini che aveva accolto. Dopo una lunga permanenza in Ghana, Maria José fondò la ONG Sunrise Africa que nacque con l’obiettivo di finanziare il lavoro dell’orfanotrofio nel quale aveva lavorato come volontaria.

Dall’anno 2007, Sunrise Africa ha appreso molto su come sia possibile ottimizzare l’aiuto ai 32 bambini del cui futuro si è resa responsabile. All’inizio, la attività di Sunrise si concentrò  sulla ricerca del finanziamento per coprire i costi dell’orfanotrofio, però dall’anno 2010, la forma di aiutare di Sunrise è cambiata radicalmente. Questo cambio si dovette al fatto che, dopo vari anni durante i quali c’era stato un finanziamento continuo del orfanotrofio Trinity, Sunrise constatò che il mantenimento dell’orfanotrofio dava luogo a costi e spese che non erano direttamente in favore dei bambini ma di cui si stavano approfittando le persone che gestivano localmente il suddetto orfanotrofio. Constatata questa situazione, Sunrise decise di poner fine al finanziamento diretto dell’orfanotrofio. 

Però una cosa era l’orfanotrofio come istituzione e un’altra ben diversa i bambini che avevano trovato un rifugio nell’orfanotrofio, che Sunrise non poteva abbandonare. Perciò Sunrise ideó un sistema che permette che tutti i fondi raccolti siano direttamente destinati e investiti nel futuro di questi bambini senza che si frapponga nessuna istituzione locale o nessun intermediario, che possa cercare di approfittarsi di questi fondi. Con questo scopo, Sunrise trovó 32 posti nelle scuole locali che sono a loro volta dei collegi. Da allora, i bambini di Sunrise portano avanti i loro studi in 16 scuole-collegio, tutte relativamente vicine alla capitale Accra, che vengono pagati direttamente da Sunrise. Così, i bambini di Sunrise hanno garantite la loro alimentazione e la loro educazione.

Per supervisionare il funzionamento di tutto ciò e assicurare quotidianamente il buon sviluppo di questi 32 bambini, Sunrise ha contrattato ‘in loco’ una assistente sociale ghanese, Awo Boatema Abogaye. Awo è una persona accreditata che sa perfettamente come deve trattare con le istituzioni sociali locali e con i direttori delle scuole e come deve comportarsi tanto con i bambini che con le loro famiglie. Le attività di Awo si possono vedere dettagliatamente in “Come funziona la ONG?

Uno dei lavori più ardui e difficili di Sunrise è consistito nell’investigare, in stretta collaborazione con el Ministero degli Affari Sociale locale, il passato di questi 32 bambini. Avevamo bisogno di sapere se questi bambini erano realmente orfani e conoscere le cause per le quali erano stati abbandonati dalle loro famiglie. Oggi sappiamo che nell’immensa maggioranza dei casi, l’abbandono si produsse non perchè non esistesse una famiglia (infatti in molti casi esiste una famiglia per lo meno nel senso generale della parola) ma per l’impossibilità della famiglia stessa, di mantenere i proprii membri più deboli. Noi, di Sunrise siamo convinti che dove sia possibile, è essenziale che i nostri bambini conoscano le loro radici familiari e che, quando non esistano ragioni di impedimento, mantengano e coltivino un vincolo  con le loro famiglie. Per questo motivo, conoscendo la situazione familiare dei nostri bambini, abbiamo stabilito un regime di visite dei bambini alle loro famiglie (per quelli che ce l’hanno, che sono la maggioranza). I nostri bambini visitano le loro famiglie e quando è possibile vi transcorrono anche le loro vacanze. Quando portiamo i nostri bambini a visitare i loro familiari, ci assicuriamo anche che, durante il periodo della visita, sia loro che i familiari possano godere di un sostegno economico minimo.

L’obiettivo di Sunrise è che questi 32 bambini e bambine si costruiscano un futuro degno e che non siano a loro volta obligati un domani ad abbandonare essi stessi i loro figli per non poter assicurare loro una vita decente. Conosciamo ciascuno di questi bambini, conosciamo il loro passato e sappiamo quanto hanno sofferto. Questi bambini ci hanno dimostrato che sono corraggiosi e molto in gamba ed è per questo che siamo assolutamente convinti che sapranno approfitare dell’opportunità che tramite Sunrise stiamo loro offrendo e che con il nostro aiuto ognuno di loro potrà crearsi una vita degna e un futuro pieno di speranza.

Siamo una ONG molto piccola e abbiamo un obiettivo chiaro e limitato e per questo non ci ripromettiamo di aumentare il numero di bambini del cui futuro farci carico.
Attualmente siamo nove persone che da Madrid, Bilbao e Tarragona gestiamo questa ONG; ciascuno a seconda delle sue personali qualità e conoscenze, logicamente in forma assolutamente gratuita e compaginata con il lavoro. Siamo, inoltre, profondamente consapevoli di quanto sia difficile raccogliere fondi per questo tipo di opere, e maggiormente in tempi di crisi. Per questo, non pretendiamo crescere, ma portare a buon fine il nostro lavoro con questi 32 bambini con cui ci siamo impegnati. Quando i nostri bambini, che sono nati senza nessuna speranza di un futuro, si saranno trasformati in adulti educati e responsabili e con un lavoro dignitoso, Sunrise avrà, grazie all’appoggio di tutti voi, raggiunto la sua meta.